pila gomme

Ed ecco verso noi venir per nave

ed ecco verso noi venir per nave
Sono passati poco più di venti anni dal giorno in cui un cargo proveniente dagli Stati Uniti fece scalo a Genova, o forse a Trieste con un carico di migliaia di copertoni usati che contenevano al loro interno miliardi di uova di zanzara tigre, il ceppo di inoculo che di lì a poco avrebbe invaso quasi tutto il territorio italiano.
Negli USA già da 5 anni si era registrato l’insediamento di questa specie di origine orientale ed erano diventati a loro volta e a loro insaputa vettori passivi di questo infestante tramite il trasporto di merci e persone.
Le conseguenze sono state di un vero e proprio terremoto nel sistema biologico delle zanzare e non solo, visti i fastidi ed anche i rischi di carattere igienico-sanitario che la zanzara tigre ha comportato (vedi chikungunya in alcune province dell’Emilia Romagna).
La nostra “vecchia” zanzara italiana (Culex P.) che si è trovata spiazzata di fronte a questa inaspettata pressione selettiva stà riconquistandosi lentamente piccole nicchie in cui riaffermare la propria biodiversità, così delicata rispetto alla cugina orientale Aedes Albopictus e meglio nota come zanzara tigre, invasiva ed aggressiva di natura.
Per noi disinfestatori è questa un importante sfida che ci ha impegnato e ci impegna nella continua ricerca di prodotti e tecniche efficaci per il controllo entro limiti accettabili di questi insetti ematofagi, per cui Vi invitiamo a contattarci per informazioni sia in merito a trattamenti tradizionali larvicidi od adulticidi sia per quanto riguarda i nuovi prodotti biologici repellenti a zero impatto ambientale così tanto apprezzati dai nostri Clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *