selvaggiume

Il Selvaggiume:questo sconosciuto

SelvaggiumeCon questo termine dialettale in Toscana viene indicata una tipica manifestazione allergica che colpisce sopratutto gli arti inferiori o comunque quegli esposti,sopratutto nelle parti dove la pelle è più sottile.

 

 

 

È provocata da un acaro, il Neotrombicula Autumnalis o acaro pungitore comunemente, che sopratutto nei mesi autunnali (da qui il nome) è diffuso nella macchia e nella vegetazione incolta o boschiva, ecco perché sovente i nostri vecchi apostrofavano con la tipica espressione “hai preso il selvaggiume” coloro che a seguito di una passeggiata si ritrovavano con queste manifestazioni allergiche.
Per la prevenzione occorre indossare abiti che proteggano adeguatamente il corpo ed in caso di irritazioni occorrerà rivolgersi ad un medico che con tutta probabilità, per la cura del selvaggiume, prescriverà prodotti antistaminici e cortisonici.

Per altre informazioni clicca qui

2 thoughts on “Il Selvaggiume:questo sconosciuto”

  1. Avrei bisogno di un info. Il “selvaggiume” si propaga tra gli esseri umani al contatto? Si sparge nei lenzuoli o sui vestiti?Infine, una persona con il selvaggiume, può auto-contagiare altre parti del suo stesso corpo?
    Occorrono forme di prevenzione a casa?

  2. Salve Giovanni,per quanto di nostra conoscenza gli acari che provocano questa manifestazione detta Selvaggiume non si propagano tra le persone,forse questo potrebbe essere possibile nel caso di elevatissima sensibilità.Gli acari colonizzano i vestiti e gli indumenti per cui con il movimento e il trasporto potrebbero teoricamente spostarsi sul corpo.Visiti il sito internet del Parco di Migliarino e San Rossore e vi troverà consigli utili per cercare di prevenire questi attacchi.Cordiali saluti.Norman Rosi.CQ Romani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *