L’acaro del tarlo (Pyemotes ventricosus) è un parassita delle larve dei tarli della famiglia Anobiidae (Anobium punctatum). Specialmente all’inizio dell’estate possono pungere l’uomo creando problemi ingenti se presenti in gran numero. Non occorre sostare lungamente in un ambiente infestato per manifestare reazioni allergiche alla presenza di questo acaro, infatti la sua particolare tossina può manifestare reazioni anche gravi per breve periodi di soggiorno nei locali infestati. Sono colpite sia le parti coperte che quelle scoperte del corpo,i ponfi possono presentare la caratteristica scia “a cometa”, una strisciata rossastra sulla pelle tipica di questo acaro. La disinfestazione deve innanzitutto riguardare i mobili o le travature colpiteLeggi altro →

Scleroderma domesticus

 Di dimensioni simili ad una formica è lungo circa 2-4 mm.E’ un parassita dei tarli per cui viene sovente rinvenuto in abitazioni ove siano presenti travature principali o secondarie,armadi,mobili e suppellettili in legno infestate dai tarli, siano essi anobidi che capricorno delle case.   Hanno la particolarità di attaccare anche le persone, procurando punture assai dolorose anche in sequenza di tre-quattro con il tipico arrossamento da puntura. Nel periodo primaverile-estivo può fuoriuscire dalle gallerie,(fenomeno che più volte è stato riscontrato anche in sede di sopralluogo da parte dei tecnici della Romani Disinfestazioni Srl)  e possono  pungere nelle ore notturne e diurne. Le punture si manifestanoLeggi altro →