honey-292133_640

In questi giorni di primavera assistiamo al fenomeno della sciamatura quando migliaia di api si spostano in cerca di una nuova casa da eleggere a dimora della colonia. Le api seguono la regina che rilascia speciali sostanze feromoniche che attraggono le api a formare una matassa inespugnabile a protezione della stessa regina che rappresenta il cuore pulsante di questo macro organismo in movimento. In questi casi occorre contattare un apicoltore che provveda a rimuovere lo sciame senza recare danno alle api ma anzi dando loro una nuova casetta dove stabilirsi. Effettuare una disinfestazione non è possibile in quanto trattasi di specie protetta e da tutelare,perLeggi altro →

honey-292133_640

Siamo in primavera inoltrata  e tra qualche settimana, il periodo varia da stagione a stagione, ci sarà come ogni anno il fenomeno della sciamatura: dall’alveare una parte di colonia si stacca e sciama verso altri possibili punti dove fondarne una nuova.E’ un fenomeno improvviso,difficile da prevedere e spesse volte si crea il panico da parte di chi si trova uno sciame di qualche migliaio di api sull’albero davanti casa o nell’intercapedine che si forma tra finestra e la persiana.Il nostro consiglio è di non chiamare un disinfestatore ma di rivolgersi sempre ad un apicoltore che potrebbe tentare di prelevare la colonia per sè,rendendo così l’utileLeggi altro →

termiti tuboli

Termiti: queste sconosciute Romani Disinfestazioni Srl esegue servizi di monitoraggio e controllo delle colonie di termiti sotterranee Reticulitermes Lucifugus.Diffuse in molte regioni le termiti sono sconosciute ai più tant’è che molti pensano che questi strani insetti vivano solo in Africa, infatti chi subisce gli attacchi da parte di questi insetti non sempre  si accorge che non si tratta dei soliti tarli od altri insetti xilofagi. Abbiamo bonificato diverse aree sia in lucchesia sia nelle province limitrofe, utilizzando i sistemi basati sull’uso di IGR, (inibitori di crescita) che colpiscono gli insetti nel momento della loro muta impedendo la formazione della chitina.Le esche impregnate di questi principiLeggi altro →